Discipline

TAI JI QUAN 太極拳

changsf66Secondo la tradizione Il Tai ji Quan (Arte Marziale della Suprema Polarità) sarebbe stato ideato dal monaco taoista Chang San Feng che, dopo avere visto in sogno il combattimento tra una gru e un serpente, concluse che i movimenti sinuosi del rettile fossero molto più efficienti di quelli della gru. Oltre che arte da combattimento, è una forma di Qi Gong (lavoro sull’energia) marziale usato dai Monaci Taoisti come metodo di auto coltivazione e mantenimento della salute. E’, infatti, intimamente legato al taoismo e si prefigge lo scopo di creare armonia tra corpo, respirazione e mente (Visualizzazione). La pratica si fonda sullo studio di “taolu”, sequenze di movimenti codificati; esercizi per la postura e il rafforzamento del corpo da eseguire da soli e/o in coppia; posizioni statiche. Il Tai ji Quan costituisce inoltre un eccellente strumento di autodifesa.

QI GONG 氣功

qigong-peopleSotto questo acronimo sono raccolti esercizi collegati alla medicina tradizione cinese e alle arti marziali con lo scopo esclusivamente terapeutico. Ne esiste un numero enorme e molti di loro hanno una codifica molto antica. Tra i più conosciuti si annoverano i “ba duan jin qigon”, gli otto pezzi di broccato, attribuiti al generale Yue Fei. Il praticante di Qi gong non si limita a esercitare il corpo, ma impara anche ad aumentare e a manipolare la propria energia interna, il cosiddetto qi, allo scopo di migliorare la percezione di sé stessi.

.

XING YI QUAN 形意拳

guide_33_1La codifica dello Xing Yi Quan – Boxe della forma e dell’intenzione – è tradizionalmente attribuita al generale ed eroe Yue Fei (1103-1142 d.C.). Secondo altre fonti lo stile sarebbe invece da imputare al genio di Daruma nel tempio di Shaolin. La leggenda vuole che secoli dopo, il maestro Ji Lonfeng durante un viaggio sulla montagna di Zong Nan trovò nascosti in una grotta una serie di rotoli a firma di Yue Fei in cui descriveva i segreti della disciplina da lui ideata. Dopo attento studio, Ji Lonfeng fu in grado di ripristinare e diffondere questa antichissima disciplina. Derivato probabilmente dall’uso della lancia, lo Xing Yi Quan è strettamente collegato alla medicina tradizionale cinese e alla filosofia taoista. E’ caratterizzato da movimenti lineari (principalmente), veloci ed esplosivi (il ricorso all’emissione esplosiva di forza “fa jing” è costante) che si prefiggono l’idea di travolgere e annichilire l’avversario che si ha di fronte.

 DACHENG QUAN 大成拳

wang xianzhaiAnche conosciuto come Yi Quan (Boxe della mente), il Dacheng Quan è una delle discipline della grande famiglia del Kung Fu Cinese di più recente codifica. Nata dalle ricerche effettuate in tutta la Cina dal Gran Maestro Wang Xiangzhai, è uno Stile poco appariscente ma molto efficace. Derivato fortemente dallo Xing Yi Quan, si caratterizza per l’attenzione posta sull’”Intenzione”, e sull’”Istintivita’”. Nella visione di Wang Xiangzhai, infatti, è inutile studiare migliaia di tecniche se poi non si è in grado di usare appieno le potenzialità del proprio corpo. Le tecniche sono apparentemente semplici ma molto efficaci.

Tutte le discipline sono affrontate con un approccio tradizionale che si pone l’obiettivo di farne comprendere i principi alle base e sono praticabili da chiunque senza controindicazioni.