15 Anni di Eccellenza – Parte 2

 Buongiorno a tutti. Dopo il maestro Pelissero, è ora la volta di Marco Dalmasso, responsabile delle sedi di Alba e Bra della Scuola.

Buon compleanno Scuola del Principio Unico! by Marco Dalmasso
Ricordo bene quel momento quando quindici anni fa, alla ricerca di uno svago che mi portasse a uscire dall’ufficio a un’ora decente, mi imbattei in un piccolo trafiletto sulla Gazzetta d’Alba in cui si parlava di un maestro che fresco fresco di Cina avviava un corso di Taiji Quan. Fu così che cominciai a praticare e più smisi. Da allora si seguirono tanti stages, molti studi con maestri interni ed esterni, la formazione alla Scuola dello Sport del Coni, e le qualifiche di cintura e di tecnico. Tutti passaggi importanti in questi 15 anni nella Scuola del Principio Unico, ma non i più significativi.
Se infatti mi si chiede di parlare di ciò che più ha segnato il mio percorso nella Scuola, allora devo citare i compagni di pratica ….. i molti compagni di pratica. Nell’antica Cina le scuole di arti marziali non erano gli edifici ma l’insieme di tutti quelli che le frequentavano a partire dai maestri fino ad all’ultimo praticante. E questo lo si ravvisava anche nel linguaggio poiché spesso al maestro non ci si rivolgeva col termine lāoshi 老師 – maestro -,  ma shifu 师傅  – cioè maestro/guida di vita. Ed è una simile impostazione, rigorosa ma famigliare, quella che il mio maestro, Luigi, e i di lui Maestri Yves Lau Pau e Wang Xiao Jun mi trasmisero e che da anni cerco di fare mia anche grazie ad alcune vigorose ma amorevoli, cinesamente parlando (chi ci è passato sa a cosa mi riferisco), correzione di rotta da parte loro ogni qualvolta mi è capitato di perdere la Via, ahahahahah.
Tanti studenti sono passati dalla scuola. Ognuno ha lasciato la sua personalissima traccia. Con molti sono ancora in contatto, e quando ci sentiamo ricordiamo con piacere le tante ore di allenamento passate insieme nonché le botte e la fatica (si sa che il tempo ingentilisce anche i momenti più duri). E questo, senza falsa modestia, fa molto piacere perché la vita potrà anche averci divisi ma il cuore mantiene un legame nel tempo. E un insegnante non può chiedere di più ai suoi allievi.
Quindi, colgo l’occasione dell’anniversario per salutare con un caloroso abbraccio tutte le persone che in questi tre lustri ho avuto modo di conoscere e apprezzare, tutte le persone che mi hanno insegnato qualcosa e che mi hanno dato la forza di perseverare.
Grazie, grazie di cuore perché i Maestri e gli istruttori saranno anche il braccio della Scuola del Principio Unico, ma l’anima siete tutti Voi.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someone