…cosi’ ci lascia una leggenda…

Il 2 ottobre del 2013 alle ore 03:40 am il Professor Yu yong Nian ci ha lasciati. E’ morto per una complicazione respiratoria, dolcemente, nel sonno. Spesso in casi come questi si usano parole di circostanza.Frasi come “vivrà sempre nel nostro ricordo…” suonano banali, scontate, forse persino un pò false….

Ma non in questo caso.

Io sono fermamente convinto che chiunque abbia ricevuto i suoi insegnamenti, diretti o indiretti che siano, non potrà non ricordarsi del Professor Yu Yong  Nian ogni volta che assumerà la postura dello zhang zhuan.

Yuyn3

Nessuno inziando il 2° movimento volontario (contrazione e rilassamento dei polpacci), potrà MAI dimenticare l’enfasi che egli poneva su questo esercizio.

E quando le spalle cominceranno a fare male, le gambe a tremare e ci verrà voglia di interrompere questo esercizio noioso, faticoso e antipatico, beh, in quel preciso istante bisognerà ricordare che quest’uomo, questo grande uomo, ha speso la sua intera esistenza  nello studio, nella ricerca e nella pratica di questo fondamentale e importantissimo non-movimento.

Nessuno come lui ne ha esplorate le enormi potenzialità terapeutiche sul fisico e sulla psiche, oltre che marziali.

E quando, alla fine dell’esercizio, ci sentiremo ritemprati, rinvigoriti nella mente e nel corpo e nell’animo, ancora una volta non potremo non ricordarci di ciò che ha fatto quest’uomo per tutti noi.

Grazie Maestro

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someone